Giustizieri d’assalto: la denuncia corre sul Web

Tra i nuovi comportamenti adottati dalle persone in seguito alla diffusione dei Social Network, vi è la denuncia tramite post.

Una pratica che ormai sostituisce secondo la credenza popolare una telefonata alle forze dell’ordine o un esposto agli organi competenti. Proliferano quindi le lamentele e le denunce sui social network senza che però gli autori provvedano a formalizzarle come previsto da leggi e regolamenti.

Il comportamento più pericoloso si verifica paradossalmente quando la gente assiste ad incidenti o episodi di violenza. In questi casi, anziché prestare aiuto alle persone coinvolte, si filma tutto con lo smartphone, magari con una bella diretta su social network, a discapito delle persone coinvolte.

La cosa simpatica è che in caso di mancato intervento delle forze dell’ordine, chi filma e chi segue si lamenta del come sia possibile che non intervenga nessuno. Perché, loro sono esentati?

Siamo così passati dall’indifferenza all’interesse per la condivisione al solo scopo di ottenere visualizzazioni, percepite come fama e successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *